Semi di lino estruso: vendita all’ingrosso

I semi di lino contengono circa il 35% di olio caratterizzato da un elevato contenuto di acido linoleico. Il loro apporto nella razione ha effetti rinfrescanti e lassativi. Nella vacca da latte l’integrazione alimentare con semi di lino è risultata favorevole sia in ambito riproduttivo che produttivo.

In particolare, per le vacche la cui dieta era stata integrata con lino estruso si è potuto notare: minor incidenza di cisti ovariche post parto, un miglior bilancio energetico. Mentre il latte prodotto è risultato ricco in acidi grassi polinsaturi e non ha presentato cambiamenti di sapore e colore.

Se devi acquistare sacchi di lino laminato o di semi di lino estruso rivolgiti a noi! Siamo specializzati nella vendita all’ingrosso di mangimi animali da allevamento. Contattaci per conoscere il prezzo al Kq dei nostri prodotti. Siti a Guastalla, operiamo tra Verona, Brescia, Cremona e province limitrofe.

Ingrosso-lino-estruso-verona-brescia
Prezzo-al-kg-lino-verona
Vendita-lino-estruso-brescia
Mangimi-animali-da-allevamento

Il lino: una materia prima dalle molteplici proprietà

I semi di lino sono usati come materia prima in alimentazione animale e, in particolare, nei ruminanti da latte e da carne, fin dal diciannovesimo secolo, sia come seme intero sia come panello o farina di estrazione. Grazie al loro contenuto di olio ricco di ALA, che rappresenta tra il 50 e il 60% degli acidi grassi totali, sono una fonte alimentare di omega-3 fondamentale per gli animali, in particolare per quegli animali alimentati con razioni contenenti foraggi conservati. La principale fonte di ALA nell’alimentazione dei ruminanti, infatti, è il foraggio fresco. È noto, tuttavia, che i processi di fienagione e di insilamento, anche quando ben condotti, provocano un’importante riduzione del contenuto di omega-3 del foraggio. Inoltre, più del 90% dell’ALA contenuto nella razione va incontro al processo di bio-idrogenazione ruminale che riduce l’ALA ad acido stearico. Il risultato è che gli apporti di ALA, che insieme all’acido linoleico è considerato essenziale nella nutrizione animale, sono spesso inferiori ai fabbisogni previsti. Ne consegue, inoltre, che il trasferimento di ALA al grasso del latte e della carne è altrettanto insufficiente, determinando così un contenuto di ALA non ottimale rispetto ai valori necessari per soddisfare i fabbisogni dell’uomo.

L’impiego di semi di lino interi (tal quali, estrusi, laminati, tostati, ecc) nell’alimentazione animale come fonte di ALA, pertanto, ha visto aumentare l’interesse, soprattutto da quando è risultato evidente che gli oli vegetali ad alto contenuto di acidi grassi polinsaturi, come appunto l’olio di lino, determinano, oltre che a un aumento degli acidi grassi essenziali, anche un incremento del contenuto di acidi grassi funzionali (come l’acido linoleico coniugato e l’acido vaccenico) nei lipidi del latte e della carne.

Animali-da-allevamento-brescia
Vendita-ingrosso-semi-di-lino-verona
Olio-ricco-di-ala

I vantaggi dei semi di lino

In conclusione, l’utilizzo del lino nell’alimentazione animale presenta numerosi vantaggi che vanno dall’aumento della concentrazione energetica della razione al miglioramento della qualità nutrizionale del grasso del latte e della carne, alla mitigazione della produzione di metano enterico nei ruminanti.

Contattaci per richiedere la fornitura dei nostri prodotti. Siti a Guastalla, operiamo tra Verona, Brescia, Cremona e province limitrofe.

Lino-laminato-al-kg-verona
Semi-di-lino-brescia
Alimentazione-dei-ruminanti